Quando in casa girano bambini che gattonano o alle prese con i primi passi è giunto il momento di valutare l’opportunità di installare uno o più cancelletti di sicurezza. I bambini, si sa, sono ignari del pericolo e la casa nasconde una serie di pericoli che vanno evitati. Un modo è proprio montare dei cancelletti di protezione per bambini. Il mercato propone un’ampia scelta di questi dispositivi ‘salvagente’ che fanno stare tranquilli i grandi e mettono i bimbi nella condizione di non farsi male. Da che cosa vanno difesi i piccoli esploratori domestici? I punti a rischio sono scale e fonti di calore, ma in generale tutta casa può nascondere dei seri rischi per i più piccoli, come ad esempio porte-finestre che danno sul balcone o altri elementi costruttivi che possono celare inside per i più piccoli, incuranti del pericolo. Ma quali sono i migliori modelli di cancelletti per bambini più diffusi?

Esistono cancelletti che proteggono da scale e balconi, altri strutturati per bloccare l’accesso a zone ‘rosse’ in prossimità di camini o stufe accese. Esaminiamoli, in dettaglio. Fra i più comuni e diffusi proprio quelli da installare per impedire di avvicinarsi alle scale, il nemico numero uno in abitazioni su più livelli dove sono presenti bimbi piccoli. La tipologia di scale e gradinate, però, è delle più varie e richiede l’allestimento di cancelletti altrettanto vari e adattabili per forma e dimensione. Se il cancelletto è estensibile può essere adattato ad ogni spazio, mentre se si tratta di modelli a scomparsa o a ringhiera apribile che non prevedono modifiche dimensionali in tal caso occorre regolarsi con misurazioni esatte per un corretto allestimento.

Fra i migliori cancelletti protettivi per scale si distinguono per design e funzionalità i modelli Kalypto concepiti per vietare l’accesso a bambini fino a due anni. Altri tipi di cancelletto sono fatti per tenere i bimbi alla larga da camini e stufe, in questo caso si distinguono da quelli per scale per essere più ampi e strutturati a guisa di box chiudibili su un lato per circoscrivere l’area a rischio della casa e isolarla dal resto degli altri ambienti agibili.