Quando si usano i fornetti unghie per la manicure o pedicure ‘fai da te’ può capitare che si surriscaldino. Questa reazione è più dovuta a un uso scorretto dell’apparecchio, anziché a un funzionamento difettoso, per evitarlo basterà rispettare le tempistiche impostate sul timer e non si avranno problemi di sorta. Fra i modelli che non fanno correre questo rischio troviamo i MiroPure a 36w, prodotti di qualità superiore che non fanno rimpiangere l’acquisto già dalla prima prova, quando usciranno dal fornetto unghie smaltate alla perfezione. Se l’ingombro non è un problema per l’acquirente, si può dire che questo tipo di fornetto è un ottimo investimento, non fosse altro che per la presenza del sensore di accensione automatica appena si avverte la presenza della mano o del piede all’interno della camera dell’apparecchio.

Già il fatto di poter inserire la mano per intero è un lusso, dal momento che i portatili più compatti consentono soltanto il posizionamento di un dito alla volta dentro il fornetto. Che difetto gli possiamo trovare? Proprio ad essere pignoli il fatto di essere bianco e, pertanto, di essere una sorta di ‘calamita’ per la polvere. Cambiamo brand e scopriamo i fornetti unghie a Led di Melody Susie, modelli a 12 watt, fra i più usati e venduti. Cercheremo di scoprire il perché del loro successo, dovuto in gran parte a un design particolarmente accattivante a forma di cupola arrotondata, non soltanto gradevole dal punto di vista estetico, ma funzionale in quanto consente che le unghie vengano raggiunte anche negli angoli per un’asciugatura perfetta e uniforme.

Originale per la forma sferica, unica nel suo genere, questo tipo di fornetto si presta per i primi utilizzi da parte di principianti. Ma Melody Susie propone anche dell’altro, in particolare un fornetto unghie professionale misto a raggi Uv/Led da 48 watt fra i più quotati sul mercato, con l’utilizzo aggiuntivo di 18 lampade a LED distanziate in modo omogeneo per un’asciugatura impeccabile di ogni tipo di smalto. Le luci a Led, poi, rendono tutto più semplice essendo compatibili con ogni genere di prodotto in commercio, senza dover verificare prima se il fornetto ne consente l’utilizzo.