Si risparmia più a lavare i piatti a mano o in lavastoglie? La domanda è lecita, anche perché la lista delle spese domestiche è quella che più di ogni altra incide sul portafoglio. Se si fa un rapido calcolo sui consumi idrici lo spreco di acqua è indubbiamente superiore se si lavano le stoviglie a mano, ma calcolando i sistemi ‘salva-sprechi’ delle lavastoviglie di ultima generazione anche i consumi energetici sono molto più ridotti rispetto al passato. Oggi le moderne lavastoviglie danno un risultato brillante e impeccabile, che difficilmente si ottiene con il lavaggio manuale, ma la novità rispetto ai modelli datati è che sono più silenziose e contribuiscono a tagliare i consumi non solo idrici ma anche elettrici in quanto rientrano per la maggior parte in classi A, che sono notoriamente le più virtuose in fatto di consumi energetici. E la comodità dove la mettiamo?

Vuoi mettere lavare pile di piatti, pentole, posate e bicchieri sporche a mano dopo essersi appena alzati da tavola? La lavastoviglie ci risparmia questo sacrificio, in più fa pure risparmiare. Forse sarebbe il caso di farci un pensierino se non ancora non ce l’avete. Sì, ma quanto costa? Non c’è un prezzo standard, anzi come e più di altri elettrodomestici, le lavastoviglie, da incasso o a libera installazione, hanno prezzi diversissimi, divisi da uno zero in più o in meno, che fa la differenza, in quanto si parte da modelli terra terra a 200 euro per arrivare alle stelle con apparecchi ultra professionali a 2000 euro e passa. Trattandosi di macchine a cui si chiede efficienza e sicurezza, si consiglia di affidarsi a brand consolidati da anni nel mercato degli elettrodomestici, a garanzia di qualità e assistenza post vendita.

In genere, anche trascorso il periodo di garanzia, se il prodotto è buono dovrebbe durare almeno una decina d’anni, se usato correttamente e sottoposto a periodici controlli di manutenzione ordinaria. In ogni caso, se dovesse guastarsi prima del tempo, non sia mai che non si possa avere riferimenti assistenziali presso la casa madre. Può succedere se, per risparmiare, si finisce per comprare modelli non garantiti di fantomatici marchi che si volatilizzano dopo l’acquisto. Meglio, allora, bussare a ‘porte’ sicure di brand qualificati e affidabili disposti a fornire assistenza sul lungo periodo, fra i tanti Bosch, Electrolux, Candy, Smeg e molti altri.