Come fare il gelato con la gelatiera?

Da qualche anno si è diffuso tantissimo l’utilizzo di questo nuovo strumento domestico che sta facendo letteralmente impazzire gli amanti del gelato artigianale. Si tratta infatti di un elettrodomestico che consente di produrre dell’ottimo gelato fatto in casa, utilizzando materie di prima scelta e quindi totalmente genuine. 

In commercio ci sono tantissimi modelli e varie fasce di prezzo; sia per i più esigenti che per chi si accontenta. Ogni prodotto è valido ma l’utilizzo è naturalmente differente a seconda del prodotto che andiamo a scegliere.

Occorre premettere che utilizzare la macchina per il gelato è piuttosto semplice: tutto sta nel prendere dimestichezza con l’attrezzo e capire il meccanismo che sta alla base della gelatiera. Da questo momento è possibile inserire qualsiasi ingrediente, creare il livello di cremosità desiderato e sperimentare varie forme e gusti di gelato, anche quelli più impensabili e introvabili in commercio. 

Il bello del gelato fatto in casa sta infatti non solo nel poter fare il gelato sempre, anche quando fa freddo e nessuno o quasi nessuno spererebbe di vendere un gelato artigianale, ma anche di poter creare quei gusti e quelle combinazioni di ingredienti che non abbiamo mai trovato prima d’ora. 

Sulla base del modello e del meccanismo della gelatiera, possiamo procedere in due diversi modi e ottenere i gelato in tempi differenti. 

Se abbiamo optato per una gelatiera autorefrigerante, possiamo ritenerci fortunati in quanto il tempo richiesto per la realizzazione del gelato è di circa una mezz’oretta. Questo significa che in una giornata possiamo produrre anche 3 o 4 gusti ed eventualmente congelarne degli altri. Per la preparazione del gelato in macchina autorefrigerante vi basterà inserire nel cestello gli ingredienti ed azionare la rotazione. Dopo circa 30 minuti sul display vi comparirà l’indicazione del prodotto finito.

Se avete scelto un modello cosiddetto ad accumulo avrete bisogno di posizionare il cestello nel freezer e almeno per un tempo di 8-10 ore. Questo modello differisce dal primo perché dotato di una doppia parete tra corpo macchina e cestello contenente un liquido refrigerante. Se il primo modello è immediato e dunque presenta un costo nettamente superiore, quest’altro che ha un prezzo inferiore, necessita di un impegno maggiore ed un’attesa più lunga. E’ consigliabile quest’ultimo modello solo per chi non ha particolari esigenze e non intende preparare tanti gusti in una sola volta.

Naturalmente i modelli con il medesimo meccanismo sono tanti; per vederne altre caratteristiche, metodi di funzionamento e prezzi, vi basterà visitare il seguente sito su gelatiere e macchine per fare il gelato in casa.